Non lasciamo l’educazione finanziaria ai soliti banchieri

Articolo su Il Fatto Quotidiano del 17-10-2018

Ottobre 2018 è il mese dell’educazione finanziaria. Anzi la Presidenza del consiglio dei ministri - e poi dicono che Giuseppe Conte non fa nulla - lo annuncia come il primo mese dell’educazione finanziaria. Chiara allusione che altri ne seguiranno; e, uno l’anno, in questo secolo ce ne starebbero altri 81, nell’intero millennio molti di più.

Si tratta di una nuova deprecabile iniziativa del Comitato governativo per l’Educazione Finanziaria (Edufin), che è un’invenzione del 2016 di governo ed economisti di regime per ribaltare sui risparmiatori responsabilità delle istituzioni. Se hanno perso soldi coi crac bancari, non c’entrerebbero nulla i controlli e la vigilanza inefficaci (o peggio). La colpa è dei cittadini ignoranti in materia.

In effetti Edufin era già riuscito a spendere una barca di soldi per il sito www.quellocheconta.gov.it. Una roba che non sarebbe diversa se uscita da un’agenzia di pubblicità in quota banche e risparmio gestito (il Fatto Quotidiano 29-4-2018). Leggi tutto...

27
Ott
2018

Corso sugli investimenti a Bologna 2018

ore 14:30
4 ore di corso con il prof. Beppe Scienza organizzato dall'associazione culturale Il dito nell'occhio.
12
Ott
2018

L'imbroglio della c.d. educazione finanziaria

ore 20:45
Auditorium "Il Chiostro"
11
Mag
2018

La trappola dei fondi pensione continua

ore 18:00
Conferenza di Beppe Scienza
presso i Cobas di Firenze.

I Libri

I Libri del prof. Beppe Scienza

Video

Diamanti, oro e polizze vita
Intervista radiofonica a Beppe ScienzaItervista radiofonica a Beppe Scienza
Tutti i video