Il risparmio tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il Risparmio Tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il risparmio tradito ®

Alla larga dal risparmio gestito

Risultati medi dei singoli impieghi da fine 1998 a fine 2008 al netto di imposte:

Le lezioni del prof. Beppe Scienza

Tra il 2001 e il 2003 si abbatterono sui risparmiatori italiani i crac di Argentina, Cirio e Parmalat. Nel 2008 il copione si ripete con Lehman Brothers e banche islandesi che hanno coinvolto anche diverse polizze vita.

Eppure tutte quelle vicende, per quanta gravi, non sono il peggio.

II cancro che erode i risparmi di circa dieci milioni di italiani è l'industria parassitaria del risparmio gestito. Lo stesso ufficio studi di Mediobanca attesta che i fondi comuni nel loro insieme hanno reso meno dei Bot.

Danni subiti dai risparmiatori italiani

  CRAC Cirio, Parmalat, Argentina Risparmio Gestito
Comples­sivamente in
mano agli italiani
18 miliardi € 1000 miliardi €
Danno arrecato ai
risparmiatori
13 miliardi €
in tutto
20 miliardi € ogni anno
Risparmiatori
Danneggiati
600.000 10.000.000


Ma sono un fallimento anche esaminando le singole tipologie d'investimento: reddito fisso, azioni ecc. Inoltre è falso che col risparmio gestito si corrano meno rischi. E' il contrario. Lo dimostrano già solo i casi concreti di perdite superiori al 100%, cosa che non capita mai ai normali risparmiatori che investono da soli.

Risultati medi dei singoli impieghi da fine 1998 a fine 2008 al netto di imposte

Analizzando il periodo da fine 1998 a fine 2008 scopriamo infatti che, dati 100 euro iniziali sarebbe stato meglio investire in Bot piuttosto che in un fondo comune.

100 euro sono diventati in media:

  in termini monetari in potere d'acquisto  
Fondi comuni 99,9 80,2 -19,8%
Bot 125,1 100,4 0,4%
Btp 145,2 116,5 16,5%
Cct 131,8 105,8 5,%
Buoni postali 139,9 112,2 12,2%


Da bocciare anche la previdenza integrativa.

Sono prodotti perdenti le polizze vita pseudo-previdenziali, per non parlare della trappola in cui una spuria alleanza di politici, economisti, sindacalisti e giornalisti ha fatto cadere molti lavoratori italiani, convincendoli a dare un caIcio al Trattamento di fine rapporto (TFR).

Blog
Tags
ABI abn amro adusbef alitalia allianz altroconsumo Angela Merkel arbitraggio assogestioni azimut azioni bail in Banca Etica banca imi banca intesa banca marche Banca Mondiale banca popolare.. bankitalia bce Beppe Grillo beppe scienza bitcoin bond bond argentina borsa bot Bot-people brunetta btp btp italia btp-i bund bundesbank buoni del teso.. buoni fruttife.. busta arancio Byblos capital gain CariChieti CariFerrara carrai cassa depositi.. cat bond cedolare secca certificati di.. cina Cometa Commerzbank confindustria consob contante conti deposito conto arancio corriere della.. covip default diamanti dividendi economia educazione fin.. edufin enel euro euromercato evasione fisca.. Fabrizio Forqu.. fai-da-te fideuram fisco fondi comuni fondi pensione fondiss fondo atlante fondo cometa fondo obelisco Fonte For you Fulvio Coltort.. generali genertel germania gestione patri.. giovannini governo grecia hedge found immobili imu inarcassa inflazione inps investimenti La stampa Lannutti legge finanzia.. m5s Martin Blessin.. Matteo Renzi Maurizio Landi.. mediobanca mediolanum milleproroghe monorchio monte dei pasc.. mutui obbligazioni obbligazioni i.. oro Oscar giannino palazzo chigi paradiso fisca.. pensione integ.. pensioni pip pir polizze vita Popolare Etrur.. poste italiane potere acquist.. previdenza int.. pronti contro.. radio 24 redditometro referendum Renato Brunett.. report riserve auree risparmio risparmio gest.. risparmio trad.. rosciani Ruggero Po scudo fiscale sindacato sole 24 ore speculazione spread stress test svizzera tagliadebito tassi negativi Tesoro Tetrapak tfr titoli di stat.. titoli grecia titoli indiciz.. ufficio delle.. unicredit usura veneto banca Venezuela welfare aziend.. Willis Towers.. World Bank

Newsletter & Social Network

In quanto a previsioni su tassi d'interesse, cambi ecc. faccio mia la battuta di Karl Otto Pöhl, allora governatore della Banca Centrale Tedesca:

«Ich gebe keine Zins- oder Wechselkursprognosen ab, zumindest schon gar nicht für die Zukunft».