Il risparmio tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il Risparmio Tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il risparmio tradito ®

In programma:

29-02-2020
Corso sugli investimenti a Bologna 2020
4 ore di corso con il prof. Beppe Scienza organizzato dall'associazione culturale Il dito nell'occhio.
Corso


Fondi pensione. Vietato sapere quel che fanno

Pubblicato mercoledì 3 dicembre 2014

il Fatto Quotidiano 3-12-2014 pag. 14

Al ministero del Tesoro la trasparenza non è più una virtù. Vien voglia di parafrasare così la nota espressione di don Lorenzo Milani di mezzo secolo fa ("L'obbedienza non è più una virtù"). Esso ha infatti pubblicato il 13 novembre il nuovo regolamento sui limiti d'investimento per i fondi pensione e il 24 ha messo in pubblica consultazione quello per gli enti previdenziali, che dichiaratamente ricalca il primo.

Parliamo di realtà quali l'Enpam, l'Enpap, l'Inpgi, l'Enasarco ecc., note anche come casse professionali, e venute più volte al disonore delle cronache negli ultimi anni per malversazioni immobiliari, titoli tossici, conflitti di interesse, perdite occulte ecc.

Ebbene, anche per queste il regolamento permette di nascondere tutti gli investimenti in quelle scatole nere che sono fondi comuni e simili, per cui agli iscritti a tali forme (obbligatorie!) di previdenza è precluso sapere in quali titoli esattamente siano investiti i loro contributi (obbligatori!) e quali compravendite siano state fatte, quando e a che prezzi.

Al danno si aggiunge la beffa, perché un articolo di ciascun regolamento proclama che gli investimenti vanno fatti "in misura prevalente in strumenti finanziari negoziati nei mercati regolamentati", in parole povere in titoli quotati. Ma poi si aggiunge, con una notevole faccia tosta, che tali sono considerati i cosiddetti OICVM, cioè appunto fondi comuni e simili. Perde così ogni valore il prospetto degli investimenti, che viene introdotto, perché leggere il numero di quote di un fondo non serve a nulla in concreto.

Pericolosissima poi la liberalizzazione degli strumenti derivati anche solo "per un'efficiente gestione" che significa tutto e niente. Poi limiti alti per titoli non quotati (30%), per i fondi speculativi o chiusi (20%). Insomma "L'è tutto sbagliato, l'è tutto da rifare", avrebbe detto Gino Bartali.

C'è però uno spiraglio per contrastare regole così lassiste. Approfittare della pubblica consultazione indetta dal Tesoro e esprimergli la propria contrarietà. Altrimenti la farà da padrona l'industria parassitaria del risparmio gestito.

Invia l'e-mail (già con testo dettagliato) al Tesoro per esprimere la tua contrarietà.


Potrebbero interessarti

Beppe Scienza, intervistato da Nico Genovese, al microfono di Pubblico Passaggio, su fondi pensione.

Beppe Scienza, in Video e podcast

Conferenza sulla previdenza integrativa di Beppe Scienza a Pisa presso la sede dei Cobas.

Beppe Scienza, in Video e podcast

Mettere i propri soldi in un fondo pensione vuol dire legare il risultato all'andamento dei mercati finanziari.

Beppe Scienza, in Video e podcast

Intervista a Radio Radicale di Stefano Imbruglia a Beppe Scienza sulla scarsa adesione degli italiani ai fondi pensioni.

Beppe Scienza, in Fondi pensione o TFR

TESI DI LAUREA del candidato Livio Nervo, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI ECONOMIA - Relatore: Prof. Giovanna Nicodano - Correlatore: Prof. Beppe Scienza

Smentiti i consigli della ditta Altroconsumo a favore della previdenza integrativa.

In programma:

29-02-2020
Corso sugli investimenti a Bologna 2020
4 ore di corso con il prof. Beppe Scienza organizzato dall'associazione culturale Il dito nell'occhio.
Corso

Blog
Tags
ABI abn amro adusbef alitalia allianz altroconsumo Angela Merkel arbitraggio assogestioni azimut azioni bail in Banca Etica banca imi banca intesa banca marche Banca Mondiale banca popolare.. bankitalia bce Beppe Grillo beppe scienza bitcoin bond bond argentina borsa bot Bot-people brunetta btp btp italia btp-i bund bundesbank buoni del teso.. buoni fruttife.. busta arancio Byblos capital gain CariChieti CariFerrara carrai cassa depositi.. cat bond cedolare secca certificati di.. cina Cometa Commerzbank confindustria consob contante conti deposito conto arancio corriere della.. covip default diamanti dividendi economia educazione fin.. edufin enel euro euromercato evasione fisca.. Fabrizio Forqu.. fai-da-te fideuram fisco fondi comuni fondi pensione fondiss fondo atlante fondo cometa fondo obelisco Fonte For you Fulvio Coltort.. generali genertel germania gestione patri.. giovannini governo grecia hedge found immobili imu inarcassa inflazione inps investimenti La stampa Lannutti legge finanzia.. m5s Martin Blessin.. Matteo Renzi Maurizio Landi.. mediobanca mediolanum milleproroghe monorchio monte dei pasc.. mutui obbligazioni obbligazioni i.. oro Oscar giannino palazzo chigi paradiso fisca.. pensione integ.. pensioni pip pir polizze vita Popolare Etrur.. poste italiane potere acquist.. previdenza int.. pronti contro.. radio 24 redditometro referendum Renato Brunett.. report riserve auree risparmio risparmio gest.. risparmio trad.. rosciani Ruggero Po scudo fiscale sindacato sole 24 ore speculazione spread stress test svizzera tagliadebito tassi negativi Tesoro Tetrapak tfr titoli di stat.. titoli grecia titoli indiciz.. ufficio delle.. unicredit usura veneto banca Venezuela welfare aziend.. Willis Towers.. World Bank

Newsletter & Social Network

In quanto a previsioni su tassi d'interesse, cambi ecc. faccio mia la battuta di Karl Otto Pöhl, allora governatore della Banca Centrale Tedesca:

«Ich gebe keine Zins- oder Wechselkursprognosen ab, zumindest schon gar nicht für die Zukunft».