Il risparmio tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il Risparmio Tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il risparmio tradito ®


×


Capire o inveire? Forse i tedeschi non hanno tutti i torti:
“Coronabond, perché la Germania non li vuole”.
post di Beppe Scienza del 1-4-2020 nel blog del Fatto Quotidiano.

Poste. Meno Stato, ma anche meno servizi

Pubblicato mercoledì 29 gennaio 2014

Il Fatto Quotidiano 29-1-2014 p. 14

E' stata annunciata la privatizzazione, seppur parziale, della Posta. E' motivo di allarme per i risparmiatori che si appoggiano agli uffici postali? La risposta corretta è ni. Da un certo punto di vista no, ma per numerosi altri aspetti sì.

Non sono toccati i sottoscrittori di buoni fruttiferi postali di qualunque tipo e durata e/o i titolari di libretti postali. In entrambe le fattispecie prestano soldi alla Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e non alle Poste, oltre tutto con la garanzia dello Stato per capitale e interessi. Per questo erano infondati i timori suscitati nell'ottobre scorso dai 75 milioni di euro buttati nel calderone Alitalia: erano capitali delle Poste, che i buoni fruttiferi solo li colloca.

Sussistono però altre ragioni di preoccupazione, perché dal 1998 la capillare rete degli uffici postali ha cambiato natura. Ha smesso di essere una parte dell'amministrazione statale che raccoglieva risparmi solo per la CDP. Diventata una società per azioni, non ha solo trasformato i principali uffici postali in specie di bazar. Ha soprattutto cominciato a copiare le banche con la sua divisione Bancoposta. Ha deciso cioè di utilizzare (e anche giocarsi) la fiducia conquistata nei decenni, per piazzare investimenti quasi di ogni genere, alcuni finiti anche male.

In prospettiva la situazione peggiorerà. Chi infatti metterà soldi in Poste Italiane spa, sarà solo contento che essa sbologni immondizia, perché per gli investimenti vige la regola che i prodotti finanziari e/o assicurativi fanno guadagnare tanto più al venditore, quanto peggiori sono per i risparmiatori. Offrire buoni fruttiferi rende poco, rifilare titoli strutturati e fondi pensioni tanto.

Né il discorso cambia, estendendolo dai risparmiatori agli utenti dei servizi postali veri e propri: lettere, pacchi ecc. Chi comprerà dal Tesoro azioni delle Poste, ovviamente solo per guadagnarci, sarà indifferente a qualunque peggioramento del servizio. Già di norma la posta non viene più consegnata né ritirata il sabato, ma non basta. Si ipotizza per le località minori di farlo solo tre giorni la settimana. Continuiamo così, che andiamo storto!


Potrebbero interessarti

Azione patriottica o scelta ponderata? il BTP Italia ha certo alcuni pregi, ma non è certo privo di rischi, nell'autunno 2011 un titolo analogo scese quasi a 70 euro ogni 100 di valore nominale. Rendono meno, ma per coprirsi dal rischio meglio i buoni postali o i titoli di stato tedeschi.

Può stupire, ma fu del tutto regolare la riduzione degli interessi del 1986 per i buoni fruttiferi postali in circolazione. Purtroppo molti risparmiatori sono stati trascinati in cause perse in partenza.

Qualche riflessione sugli ultimi BTP Italia ottobre 2020. E una domanda: è diventato più tirchio il Tesoro o più generosa la Cassa Depositi e Prestiti, emittente dei Buoni fruttiferi postali?

I giornalisti di Plus24 del Sole 24 Ore, nella loro autostima infinita, si vantano di fare educazione finanziaria. Il termine corretto è diseducazione finanziaria. Vedere, esempio fra i tanti, la sequela di errori sui BFP

I nuovi buoni fruttiferi postali a tre anni rendono a scadenza lo 0,70% annuo lordo. Non è male e sono più sicuri dei titoli di stato.

Una ricaduta positiva della risalita dello spread? Difficile dirlo, perché spesso non è facile comprendere le scelte della Cassa Depositi e Prestiti (Cdp). Fatto sta che dal 24 gennaio sono di nuovo disponibili buoni fruttiferi postali (Bfp) indicizzati all’inflazione

Blog
Tags
ABI abn amro adusbef alitalia allianz altroconsumo Angela Merkel arbitraggio assogestioni azimut azioni bail in Banca Etica banca imi banca intesa banca marche Banca Mondiale banca popolare.. bankitalia bce Beppe Grillo beppe scienza bitcoin bond bond argentina borsa bot Bot-people brunetta btp btp italia btp-i bund bundesbank buoni del teso.. buoni fruttife.. busta arancio Byblos capital gain CariChieti CariFerrara carrai cassa depositi.. cat bond cedolare secca certificati di.. cina Cometa Commerzbank confindustria consob contante conti deposito conto arancio corriere della.. covip default diamanti dividendi economia educazione fin.. edufin enel euro euromercato evasione fisca.. Fabrizio Forqu.. fai-da-te fideuram fisco fondi comuni fondi pensione fondiss fondo atlante fondo cometa fondo obelisco Fonte For you Fulvio Coltort.. generali genertel germania gestione patri.. giovannini governo grecia hedge found immobili imu inarcassa inflazione inps investimenti La stampa Lannutti legge finanzia.. m5s Martin Blessin.. Matteo Renzi Maurizio Landi.. mediobanca mediolanum milleproroghe monorchio monte dei pasc.. mutui obbligazioni obbligazioni i.. oro Oscar giannino palazzo chigi paradiso fisca.. pensione integ.. pensioni pip pir polizze vita Popolare Etrur.. poste italiane potere acquist.. previdenza int.. pronti contro.. radio 24 redditometro referendum Renato Brunett.. report riserve auree risparmio risparmio gest.. risparmio trad.. rosciani Ruggero Po scudo fiscale sindacato sole 24 ore speculazione spread stress test svizzera tagliadebito tassi negativi Tesoro Tetrapak tfr titoli di stat.. titoli grecia titoli indiciz.. ufficio delle.. unicredit usura veneto banca Venezuela welfare aziend.. Willis Towers.. World Bank

Newsletter & Social Network

In quanto a previsioni su tassi d'interesse, cambi ecc. faccio mia la battuta di Karl Otto Pöhl, allora governatore della Banca Centrale Tedesca:

«Ich gebe keine Zins- oder Wechselkursprognosen ab, zumindest schon gar nicht für die Zukunft».