Il risparmio tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il Risparmio Tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il risparmio tradito ®

×

«Metodi per le scelte finanziarie e previdenziali»: corso semestrale, quest'anno on line, per la laurea in Matematica all’Università di Torino: Inizia a breve. Può iscriversi, nel limite dei posti, anche chi non è studente universitario

Il TFR in pancia all'INPS, non c'è nessun rischio per i lavoratori

Pubblicato lunedì 24 giugno 2019

Articolo sul Fatto Quotidiano del 24-6-2019.

Tutto comincia con una furbata del governo Prodi a fine 2006, in vista del famigerato semestre di silenzio-assenso, studiato per spingere più persone possibile nei fondi pensione. Il timore era il prevedibile ostruzionismo da parte dei datori di lavoro, danneggiati dal trasferimento del Tfr alla previdenza integrativa. Ciò li privava infatti di una forma di finanziamento con un costo contenuto.

Per questo la Legge Finanziaria 2007 tolse manu militari alle aziende con almeno 50 dipendenti il Tfr che maturava di mese in mese, obbligandole a trasferirlo a un apposito fondo di tesoreria dello Stato presso l’Inps. Così per esse il nuovo Tfr era comunque perso: o finiva in un fondo pensione o andava versato all’Inps. Veniva meno quindi ogni motivo per ostacolare l’adesione dei propri dipendenti alla previdenza integrativa.

Risulta che nel periodo 2007-2017 siano stati versati quasi 35 miliardi nel fondo di tesoreria. Soldi inizialmente finalizzati a finanziarie infrastrutture, utilizzati invece più spesso per altri fini. Al riguardo, tirando l’acqua al mulino dei fondi pensione, Cesare Damiano in un’intervista al Fatto Quotidiano del 10-6-2019, parla addirittura di un “tesoretto che doveva servire per integrare le pensioni”. Ma quando mai? Nessuna legge destinava il fondo di tesoreria alla previdenza complementare, coi rischi, conflitti d’interesse e mancanza di trasparenza che l’affliggono. Al contrario esso salvaguarda tutte le garanzie e sicurezze previste per il Tfr.

Indipendentemente dalle critiche agli utilizzi anomali delle somme versate, per il lavoratore il Tfr all’Inps non presenta aspetti negativi né tanto meno preoccupanti. È lo Stato stesso che ne garantisce la disponibilità, le rivalutazioni ecc. secondo l’articolo 2120 del codice civile, cioè esattamente come per il Tfr in azienda.

Infuria però un’intensa attività di disinformazione, anche in Rete, per spingere i lavoratori a trasferire il loro Tfr a un fondo pensione, facendogli credere che all’Inps sarebbe a rischio, quando vale invece l’esatto contrario. Componente di tale strategia è un’opera di denigrazione sistematica dell’Inps stesso, presentato come ente decotto, inutile, costoso, inaffidabile ecc. Invece, per restare in argomento, è recente la notizia che proprio l’Inps è venuto in aiuto a chi ha perso il posto col fallimento di Mercatone Uno, mettendo subito a disposizione il Tfr spettantegli. Per il Tfr opera infatti la garanzia dell’Inps, per la previdenza integrativa no.

Beppe Scienza


Potrebbero interessarti

Apparentemente è una scelta di libertà. In realtà l'idea del TFR in busta paga è deprecabile. Sette argomentazioni contro il progetto di Matteo Renzi.

Beppe Scienza, in Video e podcast

Partiamo da una falsità riportata dal Sole 24 Ore “quanto ai fondi pensione si ricorda che essi hanno rendimenti molto più alti di quelli previsti da Inps” (29-6-2016, Plus24 pag. 13). Smonto quella e altre falsità simili

Smontiamo le falsità fatte circolare sul Fondo di Tesoreria presso l'INPS che raccoglie il TFR per le aziende con almeno 50 dipendenti. E' anche falso che abbia reso poco

La previdenza integrativa vuol mettere le mani anche sul TFR presso l'Inps, che però rintuzza la loro protervia. Anzi è il momento di togliere il più possibile dai fondi pensione; e di tenersi stretto il TFR, perché attualmente rende bene.

Un investimento forzoso, ma redditizio. I tassi sono scesi in generale, ma non per il TFR. Brilla per redditività rispetto a titoli di stto, depositi bancati e fondi pensione

Il consiglio è di optare per il comparto garantito, non ci si gioca la pensione alla roulette dei mercati finanziari. Il TFR è un piccolo gioiello di sicurezza.

Beppe Scienza, in Video e podcast
Blog
Tags
ABI abn amro adusbef alitalia allianz altroconsumo Angela Merkel arbitraggio assogestioni azimut azioni bail in Banca Etica banca imi banca intesa banca marche Banca Mondiale banca popolare.. bankitalia bce Beppe Grillo beppe scienza bitcoin bond bond argentina borsa bot Bot-people brunetta btp btp italia btp-i bund bundesbank buoni del teso.. buoni fruttife.. busta arancio Byblos capital gain CariChieti CariFerrara carrai cassa depositi.. cat bond cedolare secca certificati certificati di.. cina Cometa Commerzbank confindustria consob consulenti fin.. contante conti deposito conto arancio coronabond coronavirus corriere della.. covip debito publico default diamanti dividendi dollari economia educazione fin.. edufin enel etf euro euromercato evasione fisca.. Fabrizio Forqu.. fai-da-te fideuram fisco fondi comuni fondi pensione fondiss fondo atlante fondo cometa fondo obelisco Fonte For you Fulvio Coltort.. future generali genertel germania gestione patri.. giovannini governo grecia hedge found immobili imposta patrim.. imu inarcassa inflazione inps investimenti La stampa lagarde Lannutti legge finanzia.. m5s Martin Blessin.. Matteo Renzi Maurizio Landi.. mediobanca mediolanum milleproroghe monorchio monte dei pasc.. mutui obbligazioni obbligazioni i.. oro Oscar giannino palazzo chigi paradiso fisca.. pensione integ.. pensioni pip pir polizze vita Popolare Etrur.. poste italiane potere acquist.. previdenza int.. pronti contro.. radio 24 redditometro referendum Renato Brunett.. report riserve auree risparmio risparmio gest.. risparmio trad.. rosciani Ruggero Po scudo fiscale sindacato sole 24 ore speculazione spread stress test svizzera tagliadebito tassi negativi Tesoro Tetrapak tfr titoli di stat.. titoli grecia titoli indiciz.. ufficio delle.. unicredit usura veneto banca Venezuela welfare aziend.. Willis Towers.. World Bank

Newsletter & Social Network

In quanto a previsioni su tassi d'interesse, cambi ecc. faccio mia la battuta di Karl Otto Pöhl, allora governatore della Banca Centrale Tedesca:

«Ich gebe keine Zins- oder Wechselkursprognosen ab, zumindest schon gar nicht für die Zukunft».