Pir, è caccia al cliente da spolpare tra trappole e commissioni gravose

Articolo sul Fatto Quotidiano del 16-4-2017 pag. 18

Una spontanea comunione di ostili intenti nell’ipotesi migliore, un illecito accordo occulto in quella peggiore. Il punto sono i Piani individuali di risparmio (Pir), una formula in vigore dal 2017, che esenta i risparmiatori da varie imposte. Bisogna investire in titoli di imprese anche medio-piccole, rispettando determinate regole, fra cui in particolare mantenere l’investimento per cinque anni.

Di per sé la legge concede i vantaggi fiscali senza imporre le forche caudine del risparmio gestito. Peccato che praticamente tutte le banche e società d’intermediazione mobiliare (sim) mettano i bastoni fra le ruote. Spingono i Pir, obbligando però alla sottoscrizione di fondi comuni o simili, al fine di spolpare il cliente con gravose commissioni e disporre, all’occorrenza, di contenitori dove scaricare immondizia finanziaria. Leggi tutto...

  • Promotori finanziari, caccia al cliente da spolpare

    Promotori finanziari, caccia al cliente da spolpare

    Una settimana fa un promotore finanziario ha denunciato che la rete Sanpaolo Invest sta dando il benservito a quelli con meno di cinque milioni di euro di portafoglio, se non riescono a vendere altra roba ai propri clienti.
  • I bimbi: le nuove prede dell'industria della previdenza integrativa

    I bimbi: le nuove prede dell'industria della previdenza integrativa

    I bambini sono le nuove prede dell’industria della previdenza integrativa. E sono le prede ideali, perché i soldi ingenuamente versati a loro nome da genitori, nonni ecc. resteranno bloccati sotto il controllo di altri per oltre mezzo secolo
  • Il welfare aziendale, ovvero come si arricchisce il datore di lavoro

    Il welfare aziendale, ovvero come si arricchisce il datore di lavoro

    Alcuni lettori segnalano pressioni dalle loro aziende perché rinuncino al premio di produttività in busta paga e lo destinino al cosiddetto welfare aziendale. Si chiama così un coacervo di beni e servizi (buoni pasto, sanità integrativa, trasporti casa-lavoro ecc.) che dovrebbero appunto accrescere il benessere del lavoratore.
  • Non lasciate l’educazione finanziaria in mano a banche e assicurazioni

    Non lasciate l’educazione finanziaria in mano a banche e assicurazioni

    Come si può essere contro una migliore formazione e maggiori conoscenze? Si può, se viene gabellata per informazione una pubblicità camuffata, se viene spacciata per insegnamento una manipolazione della realtà.
  • Le Venete valgono un regalo da 3,5 miliardi per Intesa

    Le Venete valgono un regalo da 3,5 miliardi per Intesa

    Nella memoria comune è consolidato il ricordo che Intesa abbia comprato Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca al prezzo simbolico di un euro. Avrebbe cioè preso in carico debiti e crediti pressoché in equilibrio, con un’operazione presentata come equa
22
Mar
2018

La previdenza integrativa
Perché è tutta da evitare
Le alternative migliori

ore 18:00

Lezione-conferenza di Beppe Scienza dell’Università di Torino.

6
Feb
2018

Fondi pensione e casse previdenziali:
storture e rischi

ore 18:00
Conferenza del prof. Beppe Scienza
6
Feb
2018

Facciamo chiarezza sui fondi pensione

ore 15:00
Sala Paladin
18
Gen
2018

Risparmio tradito a 360°
tra banche, sindacati, giornalisti e Bitcoin

ore 20:45

Conferenza di Beppe Scienza

presso Aula Magna Istituto Quintino Sella