Il risparmio tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il Risparmio Tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il risparmio tradito ®


Fondi pensione, prendi i soldi e scappa. Meglio versare all’Inps

Articolo di Beppe Scienza sul Fatto Quotidiano di mercoledì 15 gennaio 2020 a pag. 17

Alcuni giorni fa Massimo Mucchetti, giornalista e già senatore del Partito Democratico, ha pubblicato su Il Foglio un intervento intitolato “La svolta dei fondi pensione”, dove propone versamenti volontari all’Inps anziché nella previdenza integrativa e passa in rassegna gli aspetti negativi di quest’ultima.

Cominciamo col secondo punto. Nella sostanza non porta nulla di nuovo rispetto a quanto apparso negli anni sul Fatto Quotidiano e anzi molte storture le rilevai già nel 2007 col mio libro La pensione tradita. Altrove non è però mai apparsa una requisitoria così spietata contro la previdenza integrativa, tanto meno su testate a larga diffusione. Certo che pubblicata dal Foglio non dà molto fastidio all’industria parassitaria del risparmio gestito, di cui i prodotti cosiddetti previdenziali sono un ramo di azienda. Per altro Mucchetti in circa 15.500 battute non ha trovato lo spazio per denunciare una delle loro peggiori magagne, ovvero la pressoché totale assenza di trasparenza.

La proposta in sé è appunto permettere, sia ai lavoratori dipendenti che agli autonomi, versamenti aggiuntivi all’Inps per ottenere un’integrazione della propria pensione. Si tratterebbe di versamenti liberi, mentre quelli in particolare ai fondi chiusi a volte lo sono, ma altre volte sono coatti. L’idea non è affatto da bocciare. Essa andrebbe incontro anche a un desiderio diffuso, sistematicamente ignorato e anzi censurato, per non dispiacere ai tantissimi soggetti che traggono vantaggi dalla situazione attuale. E li perderebbero, se andasse in porto la proposta in questione.

Mucchetti la definisce bipartisan, esplicitamente rivolta “al centrosinistra e al centrodestra, per non parlare del M5S”. Ma questo è al massimo un suo auspicio. Essa non va certo contro le posizioni dei grillini, ma non si vede proprio come possa andar bene a quasi tutte le altre forze politiche, molto attente agli interessi dell’establishment bancario e assicurativo, dei sindacati e delle associazioni padronali. Cioè dei beneficiari strutturali della previdenza integrativa.

Beppe Scienza


Potrebbero interessarti

La previdenza integrativa vuol mettere le mani anche sul TFR presso l'Inps, che però rintuzza la loro protervia. Anzi è il momento di togliere il più possibile dai fondi pensione; e di tenersi stretto il TFR, perché attualmente rende bene.

Beppe Scienza, intervistato da Nico Genovese, al microfono di Pubblico Passaggio, su fondi pensione.

Beppe Scienza, in Video e podcast

Conferenza sulla previdenza integrativa di Beppe Scienza a Pisa presso la sede dei Cobas.

Beppe Scienza, in Video e podcast

Mettere i propri soldi in un fondo pensione vuol dire legare il risultato all'andamento dei mercati finanziari.

Beppe Scienza, in Video e podcast

Intervista a Radio Radicale di Stefano Imbruglia a Beppe Scienza sulla scarsa adesione degli italiani ai fondi pensioni.

Beppe Scienza, in Fondi pensione o TFR

TESI DI LAUREA del candidato Livio Nervo, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI ECONOMIA - Relatore: Prof. Giovanna Nicodano - Correlatore: Prof. Beppe Scienza

Blog
Tags
ABI abn amro adusbef alitalia allianz altroconsumo Angela Merkel arbitraggio assogestioni azimut azioni bail in Banca Etica banca imi banca intesa banca marche Banca Mondiale banca popolare.. bankitalia bce Beppe Grillo beppe scienza bitcoin bond bond argentina borsa bot Bot-people brunetta btp btp italia btp-i bund bundesbank buoni del teso.. buoni fruttife.. busta arancio Byblos capital gain CariChieti CariFerrara carrai cassa depositi.. cat bond cedolare secca certificati di.. cina Cometa Commerzbank confindustria consob contante conti deposito conto arancio corriere della.. covip default diamanti dividendi economia educazione fin.. edufin enel euro euromercato evasione fisca.. Fabrizio Forqu.. fai-da-te fideuram fisco fondi comuni fondi pensione fondiss fondo atlante fondo cometa fondo obelisco Fonte For you Fulvio Coltort.. generali genertel germania gestione patri.. giovannini governo grecia hedge found immobili imu inarcassa inflazione inps investimenti La stampa Lannutti legge finanzia.. m5s Martin Blessin.. Matteo Renzi Maurizio Landi.. mediobanca mediolanum milleproroghe monorchio monte dei pasc.. mutui obbligazioni obbligazioni i.. oro Oscar giannino palazzo chigi paradiso fisca.. pensione integ.. pensioni pip pir polizze vita Popolare Etrur.. poste italiane potere acquist.. previdenza int.. pronti contro.. radio 24 redditometro referendum Renato Brunett.. report riserve auree risparmio risparmio gest.. risparmio trad.. rosciani Ruggero Po scudo fiscale sindacato sole 24 ore speculazione spread stress test svizzera tagliadebito tassi negativi Tesoro Tetrapak tfr titoli di stat.. titoli grecia titoli indiciz.. ufficio delle.. unicredit usura veneto banca Venezuela welfare aziend.. Willis Towers.. World Bank

Newsletter & Social Network

In quanto a previsioni su tassi d'interesse, cambi ecc. faccio mia la battuta di Karl Otto Pöhl, allora governatore della Banca Centrale Tedesca:

«Ich gebe keine Zins- oder Wechselkursprognosen ab, zumindest schon gar nicht für die Zukunft».