Il risparmio tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il Risparmio Tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il risparmio tradito ®

Il Bitcoin, la catena di Sant'Antonio che arricchisce chi se la inventa

Pubblicato lunedì 21 agosto 2017

Articolo su Il Fatto Quotidiano del 21-8-2017 a pag. 18

Le catene di Sant’Antonio oppure, per gli americanofili, lo schema Ponzi. Ecco cosa ricordano i Bitcoin. Uno s’inventa una qualche entità informatica, ne fabbrica una certa quantità, racconta che è denaro e trova gente che gli crede. Così lui diventa ricco sfondato e per un po' la faccenda funziona.

Non sarebbe il primo fenomeno di Internet, apparentemente destinato a cambiare i paradigmi dell’universo e poi finito nel dimenticatoio. Si veda Second Life, una realtà virtuale partita nel 2003, in cui pareva obbligatorio essere presente per chi voleva contare, persona o società che fosse. La cosa lasciava subito perplessa ogni persona dotata di un po’ di senso critico. Invece la Rete, ma anche la stampa, pullulava di sedicenti esperti che si sgolavano a decantarne l’importanza; e di giornalisti inetti che gli tenevano bordone.

Il Bitcoin rientra nella categoria delle cosiddette criptovalute, che si spacciano per valute alternative a euro, dollaro ecc. e dovrebbero servire per pagamenti on line più o meno occulti. In realtà l’anonimità di tali pagamenti è tutt’altro che assoluta: viene meno, appena qualcuno (magistratura, servizi segreti, conviventi sospettosi ecc.) si intrufola nel computer usato.

La Bundesbank tedesca nega addirittura che il Bitcoin sia una valuta e lo fa per bocca di Carl-Ludwig Thiele, noto anche per la strenua difesa dei contanti e in generale degli interessi dei suoi concittadini, anziché dei vertici delle banche private. Un banchiere centrale come lui l’Italia può solo sognarselo!

Il Bitcoin non interessa il normale risparmiatore, semmai il giocatore d’azzardo, perché permette di speculare (e magari rimetterci le penne). E nessuno Stato gli riconosce valore per pagare debiti, tasse o altro.

Men che mai è consigliabile come riserva di valore, funzione che svolgono le banconote di paesi seri e innegabilmente anche l’oro. Al riguardo si sente persino dire che esso verrà sostituito dal Bitcoin. Un’idiozia, già solo per ragioni quantitative. Il valore dei Bitcoin in circolazione, grazie la recente impennata del suo valore, è nell’ordine poi solo dell’1% di quello di tutto l’oro estratto, che è stimano in 7.700 miliardi di dollari.

Per altro anche un controvalore di 70 miliardi di dollari, che comunque già solo a maggio era meno della metà, è una cifra ragguardevole, per cui il fenomeno potrebbe anche non sgonfiarsi tanto presto. Ciò non toglie che le criptovalute abbiano molto l’aria di bidon-valute.

Beppe Scienza


Potrebbero interessarti

Qualche anno fa arrivavano e-mail che facevano balenare grandi guadagni sulle valute estere, il cosiddetto Forex. Poi con le opzioni binarie. Ora i truffatori promettono un rapido, sicuro e facile arricchimento col Bitcoin

Beppe Scienza, in Attualità
Blog
Tags
ABI abn amro adusbef alitalia allianz altroconsumo Angela Merkel arbitraggio assogestioni azimut azioni bail in Banca Etica banca imi banca intesa banca marche Banca Mondiale banca popolare.. bankitalia bce Beppe Grillo beppe scienza bitcoin bond bond argentina borsa bot Bot-people brunetta btp btp italia btp-i bund bundesbank buoni del teso.. buoni fruttife.. busta arancio Byblos capital gain CariChieti CariFerrara carrai cassa depositi.. cat bond cedolare secca certificati certificati di.. cina Cometa Commerzbank confindustria consob consulenti fin.. contante conti deposito conto arancio coronabond coronavirus corriere della.. covip debito publico default diamanti dividendi dollari economia educazione fin.. edufin enel etf euro euromercato evasione fisca.. Fabrizio Forqu.. fai-da-te fideuram fisco fondi comuni fondi pensione fondiss fondo atlante fondo cometa fondo obelisco Fonte For you Fulvio Coltort.. future generali genertel germania gestione patri.. giovannini governo grecia hedge found immobili imposta patrim.. imu inarcassa inflazione inps investimenti La stampa lagarde Lannutti legge finanzia.. m5s Martin Blessin.. Matteo Renzi Maurizio Landi.. mediobanca mediolanum milleproroghe monorchio monte dei pasc.. mutui obbligazioni obbligazioni i.. oro Oscar giannino palazzo chigi paradiso fisca.. pensione integ.. pensioni pip pir polizze vita Popolare Etrur.. poste italiane potere acquist.. previdenza int.. pronti contro.. radio 24 redditometro referendum Renato Brunett.. report riserve auree risparmio risparmio gest.. risparmio trad.. rosciani Ruggero Po scudo fiscale sindacato sole 24 ore speculazione spread stress test svizzera tagliadebito tassi negativi Tesoro Tetrapak tfr titoli di stat.. titoli grecia titoli indiciz.. ufficio delle.. unicredit usura veneto banca Venezuela welfare aziend.. Willis Towers.. World Bank

Newsletter & Social Network

In quanto a previsioni su tassi d'interesse, cambi ecc. faccio mia la battuta di Karl Otto Pöhl, allora governatore della Banca Centrale Tedesca:

«Ich gebe keine Zins- oder Wechselkursprognosen ab, zumindest schon gar nicht für die Zukunft».