Il risparmio tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il Risparmio Tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il risparmio tradito ®

×

«Btp Futura, parte l’emissione. Bel nome, poco rendimento e parecchio rischio»
mio post sui nuovi titoli del Tesoro con collocamento previsto dal 6 al 10 luglio 2020. Nel blog del Fatto Quotidiano.

Previdenza integrativa, pronta la trappola di fine anno

Pubblicato giovedì 20 dicembre 2018

Post sul blog del Fatto Quotidiano

Molti si affannano, soprattutto lavoratori autonomi, per versare entro fine anno soldi in un fondo pensione o in un pip (piano individuale previdenziale). Glielo consigliano in tanti. Sedicenti esperti di previdenza su giornali, televisioni o in Rete; e magari anche il loro commercialista: “Se fa un versamento nella previdenza integrativa entro dicembre, ridurrà l’Irpef per il 2018”. Affermazione formalmente vera, ma da completare con una precisazione: “Però, tutto considerato, correrà un alto rischio di darsi la zappa sui piedi”.

È vero infatti che uno si riduce l’imposta per l’anno in corso, portando in deduzione versamenti nella previdenza integrativa fino a circa 5.000 euro. Ma a fronte del risparmio immediato si intrappola in un meccanismo che mangerà soldi anno dopo anno. Addirittura per decenni, se è più o meno giovane.

Dati sull’onerosità dei prodotti in questione sono pubblicati dallo stesso organo di controllo (Covip), utilizzando per altro un metodo ad usum delphini, cioè l’indicatore sintetico dei costi (Isc). Ciononostante dall’ultima relazione Covip (vedi Tavola) essi risultano per i fondi pensione aperti mediamente dell’1,3% sui dieci anni, arrivando però anche al 2,8% annuo. Invece sui trentacinque anni in media dell’1,2 toccando il 2,4 per cento. Ancor peggio per i pip, cioè le polizze vita travestite da previdenza integrativa, inventate per fare partecipare al business anche le assicurazioni. Qui si arriva a costi percentuali del 4,1 e del 3,5. Ciò significa rimetterci in dieci anni il 34% e rispettivamente in 35 anni il 71% (sic).

Conclusione: uno può fare conto che nel corso degli anni verrà alleggerito di una somma maggiore del tanto agognato risparmio fiscale. Il quale, come un tempo per le polizze vita detraibili e ora per i piani individuali di risparmio (Pir), di regola se lo pappa l’industria parassitaria del risparmio gestito.

Il giochetto dell’elusione fiscale, perché questo è, mica una soluzione previdenziale, può forse funzionare avendo più di 60 anni e magari un reddito imponibile sopra i 75.000 euro. Ma anche in tali casi si può essere vittime di condizioni onerosissime, perché il venditore spinge il prodotto peggiore ovvero quello guadagna di più. Si può incappare in varie forme di malversazione, facili con prodotti privi di trasparenza. E si può essere spiazzati da una modifica legislativa, che imponga la rendita anziché l’incasso una tantum del capitale finale (cosiddetto montante).

A latere meriterebbe poi approfondire cosa sta dietro a certi consigli. Molti venditori porta a porta agganciano infatti consulenti fiscali, tributaristi, commercialisti ecc. per trasformarli in segnalatori. Cioè per indurli, opportunamente prezzolati, a mandargli potenziali polli da spennare. Diffidare quindi da quanto consigliato da professionisti competenti in tutt’altra materia. Avvertenza analoga vale fra l’altro nei riguardi di notai che indirizzano a società o promotori finanziari.

Beppe Scienza


Potrebbero interessarti

Mazzette di banconote in cassetta in banca. Articoli raffazzonati causano preoccupazioni infondate. Il punto è semmai la loro eventuale provenienza illecita o evasiva. Per il resto uno è libero di conservare dove vuole contanti, oro o altri valori.

Beppe Scienza, in Attualità

La detraibilità fiscale di alcune polizze pseudo previdenziali è un regalo dell'Erario a banche e assicurazioni.

Beppe Scienza, in Attualità

Conferenza di Beppe Scienza a San Marino sul referendum che mira a salvare le garanzie del loro fondo pensione FONDISS.

Il termine previdenziale viene spesso usato per semplice accumulazione di risparmi.

Tra imposte e costi, trasferire i risparmi in Svizzera conviene sempre meno.

Beppe Scienza, in Attualità

Sfuggire all'aumento del bollo sui dossier titoli? Trasferire i propri risparmi oltre confine sarebbe autolesionista.

Beppe Scienza, in Fisco
Blog
Tags
ABI abn amro adusbef alitalia allianz altroconsumo Angela Merkel arbitraggio assogestioni azimut azioni bail in Banca Etica banca imi banca intesa banca marche Banca Mondiale banca popolare.. bankitalia bce Beppe Grillo beppe scienza bitcoin bond bond argentina borsa bot Bot-people brunetta btp btp italia btp-i bund bundesbank buoni del teso.. buoni fruttife.. busta arancio Byblos capital gain CariChieti CariFerrara carrai cassa depositi.. cat bond cedolare secca certificati di.. cina Cometa Commerzbank confindustria consob contante conti deposito conto arancio coronabond coronavirus corriere della.. covip default diamanti dividendi dollari economia educazione fin.. edufin enel etf euro euromercato evasione fisca.. Fabrizio Forqu.. fai-da-te fideuram fisco fondi comuni fondi pensione fondiss fondo atlante fondo cometa fondo obelisco Fonte For you Fulvio Coltort.. generali genertel germania gestione patri.. giovannini governo grecia hedge found immobili imposta patrim.. imu inarcassa inflazione inps investimenti La stampa lagarde Lannutti legge finanzia.. m5s Martin Blessin.. Matteo Renzi Maurizio Landi.. mediobanca mediolanum milleproroghe monorchio monte dei pasc.. mutui obbligazioni obbligazioni i.. oro Oscar giannino palazzo chigi paradiso fisca.. pensione integ.. pensioni pip pir polizze vita Popolare Etrur.. poste italiane potere acquist.. previdenza int.. pronti contro.. radio 24 redditometro referendum Renato Brunett.. report riserve auree risparmio risparmio gest.. risparmio trad.. rosciani Ruggero Po scudo fiscale sindacato sole 24 ore speculazione spread stress test svizzera tagliadebito tassi negativi Tesoro Tetrapak tfr titoli di stat.. titoli grecia titoli indiciz.. ufficio delle.. unicredit usura veneto banca Venezuela welfare aziend.. Willis Towers.. World Bank

Newsletter & Social Network

In quanto a previsioni su tassi d'interesse, cambi ecc. faccio mia la battuta di Karl Otto Pöhl, allora governatore della Banca Centrale Tedesca:

«Ich gebe keine Zins- oder Wechselkursprognosen ab, zumindest schon gar nicht für die Zukunft».