Il risparmio tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il Risparmio Tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il risparmio tradito ®


×


Capire o inveire? Forse i tedeschi non hanno tutti i torti:
“Coronabond, perché la Germania non li vuole”.
post di Beppe Scienza del 1-4-2020 nel blog del Fatto Quotidiano.

Il governo del Grande Fratello

Pubblicato venerdì 23 dicembre 2011
 
 

La lotta al contante favorirà le banche, che avranno molti soldi sui conti a interessi zero e guadagneranno sulle commissioni. Lascia perplessi il potenziamento del controllo sulle transazioni, che potrebbe produrre abusi. Tutto dipende dalla gestione, ma non è facile verificare 50 miliardi di operazioni l'anno - Intervista su Cadoinpiedi.it

Due decisioni del Governo Monti: lotta al contante, costringendo anche gli anziani ad aprire un conto corrente per ritirare la pensione e, contestualmente, potenziamento del controllo sui conti e le transazioni. Che ne pensa?

"Dietro queste decisioni del Governo Monti c'è un intento dichiarato di contrastare l'evasione fiscale e questo va bene. Ci sono alcuni aspetti, tuttavia, che lasciano perplessi, in particolare quello che riguarda la lotta al contante. Impedire i pagamenti dai mille euro in su imporrà di fatto a molti pensionati di aprire dei conti correnti, e in generale imporrà di tenere più soldi nei conti correnti per averli a disposizione per i pagamenti effettuati con moneta elettronica.
nLa lotta al contante è una vecchia storia che le banche italiane hanno tirato fuori 5 o 6 anni fa e hanno continuato a caldeggiare con l'appoggio dei giornalisti. In effetti il fine delle banche, e questo è un governo in gran parte di banchieri, è quello di avere tanti soldi sui conti correnti a interessi zero e le banche hanno fame di soldi che nessuno gli presta facilmente. Un altro vantaggio è legato alle commissioni che prendono.
Dunque si vuole spingere il consumatore a usare la carta elettronica, a scegliere il pagamento registrato per tutti gli acquisti di beni o servizi; questo apre la possibilità a una radiografia di tutti i movimenti che uno fa, esponendo anche al rischio di una trasmissione illecita di questi dati, com'è successo in molti casi. Il fine vero non è la lotta all'evasione, perché si tratta di importi veramente piccoli: pensare che il pensionato che prende 700/800 Euro al mese in contanti con questo riesca a ritirare denaro sporco mi sembra un po' esagerato...A questo poi si aggiunge il potenziamento del controllo. Di fatto, l'anagrafe dei conti correnti esisteva già. Dal 2012, ci sarebbe la possibilità di attingere direttamente a tutti i dati dei movimenti e dei conti correnti di tutti."

Se il potenziamento del sistema Serpico venisse confermato, quali sarebbero le conseguenze per lo Stato e per i cittadini?

"E' possibile che ci siano dei vantaggi nell'individuazione di forme di evasione, sebbene l'evasore attento abbia sempre evitato di incassare del denaro sul conto corrente.
Magari consentirà di prendere gli evasori meno accorti, e può essere già un beneficio. Tuttavia ci sono cose che lasciano perplessi per le dimensioni, per l'ampiezza delle possibilità. Ad esempio, un aspetto che è stato poco commentato è quello che riguarda l'estensione della trasparenza di tutti i movimenti di conto corrente, anche ai conti sui quali si ha una delega.
Un fratello, la moglie, il figlio, danno una delega sul conto corrente di un congiunto e a questo punto vengono considerati in qualche maniera compiuti da lui o con il suo consenso, operazioni fatte anche da un altro. Qui c'è qualcosa di veramente sconcertante, poiché la delega, tecnicamente la procura, è un negozio giuridico unilaterale, nel senso che io posso dare una procura a un'altra persona senza il suo consenso. Dovrà essere fatta qualche correzione, perché altrimenti in questa forma ci sono possibilità di abusi, di manovre poco chiare. Se un mio amico mi dà la delega sul suo conto, anche operazioni non mie, quindi operazioni fatte sull'altro conto dall'altro intestatario vengono ricondotte in qualche maniera a me. Anche qui l'intento iniziale non è cattivo, perché si vuole contrastare la possibilità di impiegare dei prestanome per fare delle operazioni; ma sono le dimensioni, l'ampiezza, la profondità di queste possibilità che di nuovo suscitano perplessità. Si arriverà a una sorta di Grande Fratello, per cui tutte le operazioni fatte, tutti gli acquisti, i movimenti di una persona saranno tutti in qualche maniera consultabili."

Alla luce di queste criticità, e anche della tutela della privacy, pensa che alla fine l'intervento verrà realizzato oppure no?

"Va valutato l'aspetto pratico, ovvero la gestione di questo intervento. Ostacolando l'impiego del contante, gli Italiani costretti ad usare sempre il conto corrente potrebbero diventare circa 40 milioni, che finirebbero per fare mensilmente anche 100 operazioni. In totale arriveremmo a 4 miliardi di operazioni al mese, 50 miliardi all'anno. Di certo, viene qualche dubbio su come questa cosa possa essere gestita."


Potrebbero interessarti

Con l'Alitalia molti risparmiatori si trovarono in una situazione simile a quella di chi ora ha azioni e/o obbligazioni di Banca Marche, Popolare dell'Etruria, Cariferrara e Carichieti. Il governo intervenne. Era allora ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

Beppe Scienza, in Attualità

Da questi ministri provenienti da Banca Intesa, io mi aspetto purtroppo il peggio per i risparmiatori e i lavoratori italiani.

Beppe Scienza, in Video e podcast

L'Anticipo pensionistico (Ape) per andare in pensione prima dei 66-67 anni è una trovata per fare guadagnare banche e assicurazioni.

Beppe Scienza, in Attualità

Da qualche giorno è on line il "portale" del Comitato per l'educazione Finanziaria (Edufin). Così banche, fondi e assicurazioni possono risparmiare soldi in pubblicità: ci pensa il governo a fare propaganda ai peggiori prodotti del risparmio gestito e della c.d. previdenza integrativa, dilapidando qualcosa come 750.000 euro di denaro pubblico.

Blog
Tags
ABI abn amro adusbef alitalia allianz altroconsumo Angela Merkel arbitraggio assogestioni azimut azioni bail in Banca Etica banca imi banca intesa banca marche Banca Mondiale banca popolare.. bankitalia bce Beppe Grillo beppe scienza bitcoin bond bond argentina borsa bot Bot-people brunetta btp btp italia btp-i bund bundesbank buoni del teso.. buoni fruttife.. busta arancio Byblos capital gain CariChieti CariFerrara carrai cassa depositi.. cat bond cedolare secca certificati di.. cina Cometa Commerzbank confindustria consob contante conti deposito conto arancio corriere della.. covip default diamanti dividendi economia educazione fin.. edufin enel euro euromercato evasione fisca.. Fabrizio Forqu.. fai-da-te fideuram fisco fondi comuni fondi pensione fondiss fondo atlante fondo cometa fondo obelisco Fonte For you Fulvio Coltort.. generali genertel germania gestione patri.. giovannini governo grecia hedge found immobili imu inarcassa inflazione inps investimenti La stampa Lannutti legge finanzia.. m5s Martin Blessin.. Matteo Renzi Maurizio Landi.. mediobanca mediolanum milleproroghe monorchio monte dei pasc.. mutui obbligazioni obbligazioni i.. oro Oscar giannino palazzo chigi paradiso fisca.. pensione integ.. pensioni pip pir polizze vita Popolare Etrur.. poste italiane potere acquist.. previdenza int.. pronti contro.. radio 24 redditometro referendum Renato Brunett.. report riserve auree risparmio risparmio gest.. risparmio trad.. rosciani Ruggero Po scudo fiscale sindacato sole 24 ore speculazione spread stress test svizzera tagliadebito tassi negativi Tesoro Tetrapak tfr titoli di stat.. titoli grecia titoli indiciz.. ufficio delle.. unicredit usura veneto banca Venezuela welfare aziend.. Willis Towers.. World Bank

Newsletter & Social Network

In quanto a previsioni su tassi d'interesse, cambi ecc. faccio mia la battuta di Karl Otto Pöhl, allora governatore della Banca Centrale Tedesca:

«Ich gebe keine Zins- oder Wechselkursprognosen ab, zumindest schon gar nicht für die Zukunft».