Il risparmio tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il Risparmio Tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il risparmio tradito ®

×

«Coronavirus, andiamoci piano col parlare di crescita esponenziale dei contagi» post del 27-10-2020 nel blog del Fatto Quotidiano. Ma io non sono affatto un riduzionista: è solo un discorso di metodo. Ancora peggio però, quando i riferimenti impropri al meccanismo esponenziale rispondono a fini truffaldini, come nel risparmio gestito. Vedi articolo: Investimenti, il rendimento composto e la matematica dell'imbroglio

Btp Futura, parte l’emissione. Bel nome, poco rendimento e parecchio rischio

Beppe Scienza, post di lunedì 6 luglio 2020 sul blog del Fatto Quotidiano

Tutto qui? È il commento spontaneo a fronte dei Btp Futura (codice Isin IT0005415283) sottoscrivibili da lunedì 6 luglio 2020, a vederne le caratteristiche recentemente rese note. Anticipazioni accattivanti, gran battage pubblicitario, eco plaudente della stampa ecc. ma poi una proposta decorosa, ma certo non entusiasmante. Personalmente io non sottoscriverò nessun Btp Futura.

Per cominciare, purtroppo non è come avrebbe affermato il capo del debito pubblico italiano Davide Iacovoni o, più probabilmente, ha travisato il Sole 24 Ore. Grazie alle cedole crescenti, al salire dei tassi di mercato tali titoli scenderebbero meno di un normale Btp a cedole costanti; e coi tassi in discesa invece salirebbero di più. Troppo bello per essere vero! Basta un’infarinatura di matematica finanziaria per sapere che non è così.

Per giunta i Btp Futura si differenziano poco dai normali Btp con cedole tutte uguali. Quelle dei nuovi titoli vanno dall’1,15% all’1,45%. Una progressione degli interessi minima, nell’ordine dello 0,03% annuo.

Si tratta comunque di titoli decennali e quindi soggetti a cali delle quotazioni, se salgono i tassi sull’euro o lo spread dell’Italia. In tali ipotesi non stupirebbe vederli scendere sotto 90. Né si può sostenere che i Btp Futura facciano sperare in guadagni da strabuzzare gli occhi. Il rendimento è striminzito, come d’altronde è normale per i titoli di Stato dell’eurozona. Senza premio di rimborso è sull’1,3% annuo; col premio di rimborso, cioè tenendoli fino alla scadenza, sale all’1,4%-1,6% annuo, sempre nominale lordo e senza tenere conto dell’imposta di bollo.

Chi aborre dalle perdite può tenere i soldi in depositi non vincolati, in buoni postali o in contanti (sic). È una frottola che gli italiani che hanno parecchia liquidità sui conti correnti siano stupidi, autolesionisti, ignoranti di finanza ecc. Semplicemente sono prudenti: per ora non investono, poi si vedrà. I discorsi simil-terroristici sulle perdite che subirebbero sono taroccati, trattandosi per giunta di scelte provvisorie, mica irrevocabili per i prossimi 10-20 anni come ipotizzano tanti articoli pilotati.

Ma soprattutto esiste un’alternativa migliore per un risparmiatore che cerca sicurezza, sempre nell’ambito dei titoli del Tesoro. Sono i Btp Italia. In particolare quelli con rimborso nell’ottobre 2027 rendono a scadenza circa sull’1,1% più dell’inflazione. Ma non solo gli basta un modesto incremento del costo della vita per tenere il passo coi Btp Futura. È soprattutto importante la protezione che offrono in termini di potere d’acquisto. A fronte di tale rischio coi Btp Futura si è completamente sguarniti.

Da non scartare neppure i buoni fruttiferi postali Bfp 3×4. Tenuti per 9 anni rendono l’1% annuo e tenuti per 12 anni l’1,5% senza rischiare mai perdite nominali, neanche per l’imposta di bollo.


Potrebbero interessarti

La corsa al Btp Italia corona il successo del titolo di Stato anti inflazione. Le caratteristiche e i difetti del titolo di via XX Settembre secondo Beppe Scienza

Al BTP Italia tanto reclamizzato ci sono diverse alternative che offrono maggiore sicurezza.

I nuovi Btp Italia presentano diversi difetti e il successo del collocamento (7,3 miliardi di euro) è dovuto ad alcune trovate commerciali.

Azione patriottica o scelta ponderata? il BTP Italia ha certo alcuni pregi, ma non è certo privo di rischi, nell'autunno 2011 un titolo analogo scese quasi a 70 euro ogni 100 di valore nominale. Rendono meno, ma per coprirsi dal rischio meglio i buoni postali o i titoli di stato tedeschi.

Qualche riflessione sugli ultimi BTP Italia ottobre 2020. E una domanda: è diventato più tirchio il Tesoro o più generosa la Cassa Depositi e Prestiti, emittente dei Buoni fruttiferi postali?

Quali le scelte più opportune per un risparmiatore dopo le ultime decisioni della BCE? Mio articolo sul Fatto Quotidiano di oggi 28-1-2015 con indicazioni su un nuovo buono fruttifero postale.

Blog
Tags
ABI abn amro adusbef alitalia allianz altroconsumo Angela Merkel arbitraggio assogestioni azimut azioni bail in Banca Etica banca imi banca intesa banca marche Banca Mondiale banca popolare.. bankitalia bce Beppe Grillo beppe scienza bitcoin bond bond argentina borsa bot Bot-people brunetta btp btp italia btp-i bund bundesbank buoni del teso.. buoni fruttife.. busta arancio Byblos capital gain CariChieti CariFerrara carrai cassa depositi.. cat bond cedolare secca certificati certificati di.. cina Cometa Commerzbank confindustria consob consulenti fin.. contante conti deposito conto arancio coronabond coronavirus corriere della.. covip debito publico default diamanti dividendi dollari economia educazione fin.. edufin enel etf euro euromercato evasione fisca.. Fabrizio Forqu.. fai-da-te fideuram fisco fondi comuni fondi pensione fondiss fondo atlante fondo cometa fondo obelisco Fonte For you Fulvio Coltort.. future generali genertel germania gestione patri.. giovannini governo grecia hedge found immobili imposta patrim.. imu inarcassa inflazione inps investimenti La stampa lagarde Lannutti legge finanzia.. m5s Martin Blessin.. Matteo Renzi Maurizio Landi.. mediobanca mediolanum milleproroghe monorchio monte dei pasc.. mutui obbligazioni obbligazioni i.. oro Oscar giannino palazzo chigi paradiso fisca.. pensione integ.. pensioni pip pir polizze vita Popolare Etrur.. poste italiane potere acquist.. previdenza int.. pronti contro.. radio 24 redditometro referendum Renato Brunett.. report riserve auree risparmio risparmio gest.. risparmio trad.. rosciani Ruggero Po scudo fiscale sindacato sole 24 ore speculazione spread stress test svizzera tagliadebito tassi negativi Tesoro Tetrapak tfr titoli di stat.. titoli grecia titoli indiciz.. ufficio delle.. unicredit usura veneto banca Venezuela welfare aziend.. Willis Towers.. World Bank

Newsletter & Social Network

In quanto a previsioni su tassi d'interesse, cambi ecc. faccio mia la battuta di Karl Otto Pöhl, allora governatore della Banca Centrale Tedesca:

«Ich gebe keine Zins- oder Wechselkursprognosen ab, zumindest schon gar nicht für die Zukunft».