Il risparmio tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il Risparmio Tradito ® a cura di Beppe Scienza
I danni causati ai risparmiatori da fondi, gestioni e previdenza integrativa.

Il risparmio tradito ®


La Germania difende a spada tratta l'uso dei contanti. Nessuno lo dice

Pubblicato lunedì 27 giugno 2016

Articolo sul Fatto Quotidiano del 27-6-2016 a pag. 18

Nessun giornale, televisione o radio italiana ha riportato una notizia in sé sorprendente. Praticamente tutti in Italia si scagliano contro i contanti. Istituti di credito, la Banca d'Italia, associazioni di consumatori o sedicenti tali, economisti, giornalisti d'inchiesta ecc. gridano allo scandalo perché gli italiani continuano pervicacemente a usare banconote e monete per pagare il caffè, il giornale o addirittura un paio di blue-jeans. Si comporterebbero così male solo i greci, che è tutto dire.

Poteva quindi scappare almeno un trafiletto, una notiziola di venti secondi per riferire che proprio in Germania, non uno staterello periferico dell'Ue, il mondo gira al contrario. La sua banca centrale ha infatti recentemente organizzato per la terza volta un incontro scientifico per discutere, ma anche per difendere a spada tratta l'uso dei contanti. Il Bargeldsymposium-Simposio sul Contante, tenutosi a Francoforte sul Meno il 13 giugno scorso.

Un convegno con interventi ai massimi livelli (banchieri centrali, docenti universitari, ex giudici costituzionali, direttori responsabili di giornali, filosofi ecc.), a cominciare da quello di Jens Weidmann, presidente della Deutsche Bundesbank. Egli ha ricordato che in Germania l'80% degli acquisti avviene in contanti, un primato a livello mondiale, cosa mai apparsa su nessun'altra testata italiana. Informare i lettori che nel pagare senza carte di credito o bancomat non sono soltanto in cattiva compagnia (Grecia), ma anche in buona compagnia (Germania), non sarebbe gradito alle banche che sui pagamenti elettronici lucrano copiosamente.

Weidmann ha poi smontato la frottola che l'uso dei contanti sia costoso per il sistema, ricordando in particolare che essi comportano il più basso costo per transazione.

Ha inoltre precisato che non risultano "studi che dimostrino in maniera non equivoca che con le limitazioni all'uso del contante si contrasta in maniera veramente efficace la criminalità organizzata, l'evasione fiscale o il terrorismo internazionale". Insomma, tutto il contrario di quanto scrivono da anni le testate italiane.

Ma non è finita: l'ex presidente della Corte Costituzionale tedesca Hans-Jürgen Papier ha sollevato serie riserve sull'introduzione in Germania di un tetto alle transazioni in contanti: "Si tratta di limitazioni non irrilevanti di numerosi diritti costituzionali".

Tutti gli interventi sono liberamente scaricabili da Internet, tutti rigorosamente in tedesco.

Beppe Scienza


Potrebbero interessarti

Dietro la ridicola guerra al contante (War On Cash) delle banche, solo il desiderio di maggiori guadagni.

Beppe Scienza, in Attualità

la Merkel non è Hitler e la Repubblica Federale Tedesca non è il terzo Reich. In tema di democrazia, di difesa dei diritti dei cittadini e di stato sociale, l’Italia ha certamente poco da insegnare alla Germania.

La Germania con la sua banca centrale è compatta nel difendere i contanti. A tal proposito merita leggersi il discorso di apertura di Carl-Ludwig Thiele

Beppe Scienza ospite di Giulia Cazzaniga all'AnteprimaWeb dell'UltimaParola del 25 gennaio 2013, interviene su redditometro, uso del contante, riserve auree, usura bancaria, previdenza ecc.

In questo video Beppe Scienza spiega tre situazioni in cui la Germania fa meglio dell'Italia.

Beppe Scienza, in Video e podcast

'Volere eliminare le banconote è una pura idiozia', risponde Beppe Scienza a Barbara D'Amico in una mini intervista su Il Venerdì di Repubblica

Beppe Scienza, in Attualità
Blog
Tags
ABI abn amro adusbef alitalia allianz altroconsumo Angela Merkel arbitraggio assogestioni azimut azioni bail in Banca Etica banca imi banca intesa banca marche Banca Mondiale banca popolare.. bankitalia bce Beppe Grillo beppe scienza bitcoin bond bond argentina borsa bot Bot-people brunetta btp btp italia btp-i bund bundesbank buoni del teso.. buoni fruttife.. busta arancio Byblos capital gain CariChieti CariFerrara carrai cassa depositi.. cat bond cedolare secca certificati di.. cina Cometa Commerzbank confindustria consob contante conti deposito conto arancio corriere della.. covip default diamanti dividendi economia educazione fin.. edufin enel euro euromercato evasione fisca.. Fabrizio Forqu.. fai-da-te fideuram fisco fondi comuni fondi pensione fondiss fondo atlante fondo cometa fondo obelisco Fonte For you Fulvio Coltort.. generali genertel germania gestione patri.. giovannini governo grecia hedge found immobili imu inarcassa inflazione inps investimenti La stampa Lannutti legge finanzia.. m5s Martin Blessin.. Matteo Renzi Maurizio Landi.. mediobanca mediolanum milleproroghe monorchio monte dei pasc.. mutui obbligazioni obbligazioni i.. oro Oscar giannino palazzo chigi paradiso fisca.. pensione integ.. pensioni pip pir polizze vita Popolare Etrur.. poste italiane potere acquist.. previdenza int.. pronti contro.. radio 24 redditometro referendum Renato Brunett.. report riserve auree risparmio risparmio gest.. risparmio trad.. rosciani Ruggero Po scudo fiscale sindacato sole 24 ore speculazione spread stress test svizzera tagliadebito tassi negativi Tesoro Tetrapak tfr titoli di stat.. titoli grecia titoli indiciz.. ufficio delle.. unicredit usura veneto banca Venezuela welfare aziend.. Willis Towers.. World Bank

Newsletter & Social Network

In quanto a previsioni su tassi d'interesse, cambi ecc. faccio mia la battuta di Karl Otto Pöhl, allora governatore della Banca Centrale Tedesca:

«Ich gebe keine Zins- oder Wechselkursprognosen ab, zumindest schon gar nicht für die Zukunft».